giovedì 6 aprile 2017

Rubrica "Teaser Thursday" #7 (precedentemente Teaser Tuesday)

Ciao amici dell'etere, bentornati in questo nuovo giovedì con la rubrica del giorno!
GIOVEDI' E' IL NUOVO MARTEDI'! Leggete qui sotto il perchè!!
Il martedì in teoria è il giorno designato per la rubrica in cui attraverso un breve spezzone vi pubblicizziamo il libro che stiamo leggendo (ma che per esigenze di organizzazione settimanale da martedì io sposterò a giovedì), nasce da un'idea dell'autrice del blog Should be Reading e possono partecipare tutti coloro che ne hanno voglia, basta seguire delle semplici regole:
  • Prendi il libro che stai leggendo
  • Aprilo ad una pagina a caso
  • Condividi un breve spezzone della pagina, senza fare spoiler!
  • Riporta anche titolo e autore 

Riconoscerei ovunque quei penetranti occhi rosa. Appartengono a una delle prime creature che io e Jeb abbiamo incontrato l'anno scorso saltando nella tana del coniglio.
«Corniglio Bianco»,  mormoro tra me e me. Morpheus appare altrettanto scosso dalla sua comparsa. Il che significa che non si tratta di uno dei suoi passeggeri clandestini.
L'estate scorsa, Corniglio ha giurato lealtà a me e alla Regina Granato come nostro consigliere reale. Potrebbe essere qui per avvertirmi di qualche problema nel regno Rosso. Forse ha spavetato mamma, ed è per questo che lei ha rotto lo specchio.
Di colpo, sono grata che il giovedì sia il giorno in cui papà a lavoro fa l'inventario settimanale. Non tornerà a casa prima delle sette. Forse, con un po' di aiuto da parte di Morpheus, per quell'ora sarò riuscita a sistemare questo casino. E non parlo solo del vetro...
Jen rientra di corsa con la cassetta del pronto soccorso e io mi precipito ad aiutare a bendare la mano di mamma, tenendo d'occhio l'armadio. Come se sapesse di essere stato notato, Corniglio si nasconde più in profondità. Le sue corna si impigliano in alcune stampette, che scontrandosi fanno rumore.
Tenendo fermo il palmo di mamma per permettermi di fissare il bensaggio, Jeb lancia un'occhiata in direzione del suono.«Avete sentito…».
«Posso accompagnarla io», lo interrompe Morpheus, avvicinandosi al letto facendo scricchiolare il vetro sotto gli stivali. Offre la mano a mamma.
«Io e Alyssa ti accompagneremo a farti mettere i punti».
Jeb scuote la testa e si alza. «No, dovrei guidare io, dato che la tua auto sta dando problemi. Dammi le chiavi, Mort».
Riemergendo di colpo dalla sua trance, mamma si tira in piedi al mio fianco. «Può guidare Alyssa». Restituisce a Jeb la bandana sporca di grasso e sangue. «Grazie a tutti e due per quello che avete fatto, ma Mort è praticamente di famiglia. Può aiutarci lui con tutto questo, ora».
La sciolteza con cui mente mi prende alla sprovvista. Prima che entrassimo, lei e Morpheus devono aver avuto qualche minuto in privato. E' l'unico modo in cui può essere venuta a conoscenza della nostra copertura.
Notare l'espressione ferita di Jeb mi provoca una fitta al cuore. Se solo sapesse la verità... Quanto mamma odia Morpheus e come le risulta difficile fingere il contrario.
«Certo, ci toglieremo dai piedi». Jeb prende la borsa da cucito di sua sorella dopo che lei ha terminato di radunare le sue cose.
Li accompagno rapidamente alla porta, innervosita all'idea di lasciare mamma sola con i nostri ospiti ultraterreni - anche se inizio a sospettare che la intimidiscano meno di quanto pensassi.

- TRA LE BRACCIA DI MORFEO,  A.G.Howard

7 commenti:

  1. Mi attira la copertina, com'è il libro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il secondo capitolo della saga di A.G.Howard. La storia a me sta piacendo parecchio!!!!

      Elimina
  2. Ti ricordo che per colpa tua ho iniziato la saga. Per non dimenticare.

    RispondiElimina
  3. Questa rubrica mi piace un sacchissimo <3

    RispondiElimina