lunedì 12 novembre 2018

RECENSIONE "L'assemblea dei morti" di Tomás Bárbulo {MARSILIO EDITORI}

Buongiorno amici dei libri, buon lunedì!
Come avete passato questo weekend, e come vi apprestate a vivere questa nuova settimana?
Io comincio con il botto parlandovi di un romanzo che mi è stato gentilmente omaggiato da Marsilio Editori, che ringrazio moltissimo e che mi ha sorpresa tantissimo!

L'assemblea dei morti di [Bárbulo, Tomás]

Titolo:L'assemblea dei morti
Titolo originale:La asamblea de los muertos 
Autore: Tomás Bárbulo
Editore: Marsilio Editori
Collana: Farfalle
Genere: Giallo
Pagine: 400
Prezzo: 18,00€
Data di uscita: 25 Ottobre 2018

Il Guapo e i suoi compari sono quattro infami canaglie, un gruppo di derelitti schiacciati dalla crisi economica, con lavori sottopagati e una montagna di debiti. Non c'è da stupirsi che gli brillino gli occhi quando un losco commerciante di gioielli francese, ben introdotto nel jet set internazionale, gli offre l'occasione della vita: una rapina in una banca di Marrakech nei giorni della fiera dell'oreficeria. La posta in gioco è di due milioni di euro e, per averli, basta arrivare in Marocco e strisciare un po' nei condotti delle fogne. Magari ci sarà da sudare per un paio d'ore, ma poi è fatta. Per mimetizzarsi tra i turisti, meglio portare con sé - a bordo del pulmino bianco con cui viaggeranno da Madrid a Gibilterra e poi oltre lo Stretto - anche mogli e fidanzate. Il committente ha organizzato una spalla, un misterioso arabo saharawi esperto della zona, che ha il compito di fare da interprete e di guidarli a destinazione. E che forse non è quello che sembra. Presto però cominciano i guai: una serie di imprevisti mette a rischio quello che doveva essere un lavoro rapido e pulito ma che, chilometro dopo chilometro, tra battute, insulti e continui colpi di scena, rivela ben altri scopi.




Il Guapo, ladro e figlio di ladro, si barcamena nella vita di tutti i giorni, come tutti i suoi amici, per sopravvivere schiacciato da un sistema economico che non lo aggevola solo per portare la pagnotta a casa e tentare di vivere una vita decente; la sua vita ogni giorno va sempre di più a rotoli finchè non viene contattato da un gioielliere francese che ha per lui una proposta interessante: rapinare una banca in Marocco, e portare a casa gioielli per un valore inestimabile.
L'idea del Gioielliere sembra folle, ma il Guapo è tentato di accettare la proposta, con la condizione imprescindibile di poter lavorare con la sua banda di sempre: l'uomo, infatti, sa che ha bisogno di tutto l'aiuto, il supporto e l'esperienza di 'professionisti del settore' come Chiquitin, Chato e Yunque, e non ha intenzione di lavorare senza di loro.
Nonostante il piano del Gioielliere all'inizio sembri folle ed impossibile, gli uomini, a cui vengono affiancati due uomini da parte del mandante, decidono di studiare un piano preciso e buttarsi nella straordinaria impresa di delinquere in Marocco e tornare a casa con le tasche piene di gioielli.
L'idea di base è semplice: partire tutti insieme, accompagnati perfino dalle fidanzate, per fingersi dei normalissimi turisti, girovagare un po' per lo stato, aspettare il giorno deciso per il furto ed agire, portandosi via il malloppo che, poi, piazzerà sul mercato il Gioielliere.
Un gioco da ragazzi insomma, o almeno così pare, perchè se lavorare in gruppo è fondamentale, saper agire da soli è necessario, e commettere un errore può mettere a rischio tutta l'operazione, e intrappolare l'intera squadra.
Sapranno il Guapo, Chiquitin e gli altri a compiere la miglior rapina "col buco" di tutta la storia, o commetteranno qualche errore di troppo?


Qualche giorno fa ho ricevuto una copia de "L'assemblea dei morti" a sorpresa, e devo dire che, la lettura del romanzo mi ha sorprendentemente colpito, e ringrazio quindi Marsilio Editori per avermi regalato questa perla spagnola.
"L'assemblea dei morti" è uno di quei romanzi che mi sentirei di raccomandare agli amanti dei gialli e dei polizieschi, e dire con assoluta certezza a questi lettori che troveranno tra le pagine tutto quello che cercano da un libro del genere, nonostante il punto di vista sia quello dei malviventi, per una volta.


Il romanzo di Tomás Bárbulo è un romanzo originale, con una trama che si muove trasversalmente in diversi generi letterari, partendo da una base di 'romanzo giallo', per sfiorare il thriller con un sottile mistero che percorre tutto il romanzo, fino a piombare a pie' pari in momenti di puro umorismo, facendo sogghignare il lettore sotto i baffi.
Il piano di Bárbulo è semplice, ovvero, catturare il lettore attraverso una storia apparentemente semplice addobbata di episodi incredibilmente surreali, di personaggi accattivanti e divertenti, di una dinamicità e scorrevolezza stilistica da evidenziare, di una punta di suspense che non guasta mai ed aleggia sulla storia continuamente, e facendolo affezionare alla storia e ai suoi protagonisti, lasciandolo con una punta di malinconia al termine della lettura.

Lo stile dell'autore è sicuramente una delle cose che meglio caratterizzano il romanzo, egli infatti comunica con il lettore attraverso un linguaggio semplice, frasi brevi e scorrevoli, esattamente come i capitoli che sono corti, veloci e fluidi, dinamici e vivaci; la trama è coinvolgente, e per essere un romanzo di esordio, si presenza senza buchi narrativi o refusi, e ci regala la presenza di protagonisti particolari, simpatici e con un'intensa profondità, grande potenza ed un certo spessore, che li rende ai nostri occhi estremamente amabili e per cui proviamo profonda empatia.

Il ritmo è coinvolgente, spinge il lettore a continuare la lettura senza paura di veder crollare la struttura del romanzo da un momento all'altro, poichè ogni dettaglio è studiato con intelligenza, vi è una profonda conoscenza dei luoghi di cui Bárbulo racconta, ed il fatto che il gruppo protagonista sia corposo sviluppa un numero imprecisato di dinamiche che, talvolta, è impossibile da immaginare.
Nonostante possa, quindi, sembrare un romanzo semplice e di facile lettura, non possiamo fare a meno di lasciarci trascinare da uno stile fluido e da una trama che ci regala personaggi anticonformisti dotati di spiccato senso dell'umorismo, situazioni esilaranti, momenti di azione ed avventura, un filo di suspense e un finale capace di sorprendere.


Lo consiglio? Si, potrei consigliarlo a tutti volendo, poichè è un romanzo che ha tutto, ed è capace di stupire grazie alla semplicità con cui viene raccontato e all'umorismo che sprigiona da ogni pagina.

4 STELLE ESTREMAMENTE ABBONDANTI, MOLTO ORIENTATE VERSO LE 4 STELLE E MEZZO!



sabato 3 novembre 2018

DOPPIA SEGNALAZIONE "Spezie & Desideri" e "Un tè alla zucca" - Miss Garnette Catharine Book Cooking Volume 1 e Volume 1,5 di Jane Rose Caruso

Buon Sabato amici dell'etere!
Questa sera per voi doppia segnalazione delle dolcissime opere, della mia dolcissima amica Rosa, che conoscerete sicuramente tutti per il suo famosissimo "Fenice Magazine" (QUI!!) e che, negli ultimi tempi ha ri-pubblicato il suo romanzo "Spezie e desideri - Miss Garnette Catharine Book Cooking Volume 1" rivedendolo ed ampliandolo per tutti noi, e creando inoltre una nuova avventura per la nostra dolcissima protagonista!
Ma vi snocciolo i dettagli...

Spezie e Desideri: Miss Garnette Catharine Book Vol. 1 di [Caruso, Jane Rose]

Titolo: Spezie e desideri - Miss Garnette Catharine Book Cooking Volume 1
Autore: Jane Rose Caruso
Genere: Narrativa contemporanea/Giallo
Pagine: 96
Prezzo: 10,40€ edizione cartacea/ 2,99€ edizione digitale
Data di uscita: 23 Settembre 2018




Miss Garnette Catharine Book è una donna straordinaria: i suoi deliziosi manicaretti hanno un potere speciale, curano i malanni dell’anima. Gli abitanti di Beltory, la tranquilla cittadina sul mare dove Miss Catharine Book vive, lo sanno benissimo, ecco perché si rivolgono a lei quando qualcosa non va: che si tratti di stanchezza, tristezza o affari di cuore, Miss Garnette Catharine Book troverà la soluzione con le sue spezie.

Morti sospette, cuori infranti,visite a sorpresa, infusi speciali e profumate torte sono gli ingredienti di questo bizzarro e dolcissimo ricettario del cuore, il primo volume delle avventure di Miss Garnette Catharine Book.


Un Tè alla Zucca: Miss Garnette Catharine Book cooking Vol. 1.5 di [Caruso , Jane Rose]

Titolo: Un tè alla zucca - Miss Garnette Catharine Book Cooking Volume 1,5
Autore: Jane Rose Caruso
Genere: Narrativa contemporanea/Giallo
Pagine: 45
Prezzo: 0,99€ edizione digitale
Data di uscita: 31 Ottobre 2018


Sta arrivando la fatidica notte del 31 Ottobre e la magica ‘Pumpkins Dinner’ è vicina. La zucca, con le sue mille sfumature, impreziosirà ogni ricetta, accompagnando l’arrivo della stagione invernale.

A Beltory ci si prepara al grande evento, quando una strana malattia colpisce proprio le zucche!
Cosa sta succedendo? Ancora una volta gli abitanti chiederanno aiuto a Miss Garnette Catharine Book e alle sue magiche spezie. Riuscirà anche stavolta a risolvere l’enigma e a ristabilire l’armonia a Beltory?


E ALLORA AMICI MIEI, SIETE PRONTI A LASCIARVI TELETRASPORTARE NELLA CUCINA DELLE MERAVIGLIE DI MISS GARNETTE CATHARINE BOOK, E AD AIUTARLA NELLE SUE INVESTIGAZIONI PER LE VIE DI BELTORY?
CHE ASPETTATE? CORRETE A LEGGERE!

giovedì 1 novembre 2018

SEGNALAZIONE "La leggenda di Jake di Fairlith - Il flauto magico" di Francesco Spada {BOOK A BOOK}

Buon Giovedì amici dei libri, buona festa di Ognisanti a tutti voi!
Qualche giorno fa è uscito, per Book A Book, un romanzo che mi intriga moltissimo e che mi va di segnalarvi!

La leggenda di Jake di Fairlith - Il flauto magico di [Spada, Francesco]

Titolo: La leggenda di Jake di Fairlith - Il flauto magico
Autore: Francesco Spada
Editore: Book a Book
Genere: Fantasy
Pagine: 558
Prezzo: 18,00€
Data di uscita: 25 Ottobre 2018


Durante il battesimo di Jake, figlio di William e Biancaneve, nonché nipote di Artù, la fata Talia scaglia una maledizione verso il bambino: al compimento del diciottesimo anno di età sarà chiamato a fare una scelta che lo renderà il più grande eroe del regno o l’autore della sua fine. Per proteggere il bambino la magia verrà bandita e Jake vivrà una vita agiata, ma recluso nella sua stessa dimora. Diciassette anni dopo, il giorno del suo compleanno, Jake scopre per caso della maledizione e del futuro che lo aspetta. Solo Merlino può aiutarlo, ma di lui ormai si sono perse le tracce. Al ragazzo non resta quindi che intraprendere di nascosto un viaggio alla ricerca del mago, un viaggio che sarà importante per conoscere se stesso e il mondo in cui vive e andare incontro al suo destino.
bookabook

DITEMI CHE NON SONO L'UNICA A TROVARE QUESTA STORIA INTRIGANTE!

mercoledì 31 ottobre 2018

TOP&FLOP SPECIALE HALLOWEEN - UNA NOTTE DA BRIVIDI!

Ciao amici dell'etere! Buon Halloween!!!!
Pensavate che mi fossi dimenticata di postare lo speciale di Halloween della rubrica TOP&FLOP?
Eh no... ma la vostra notte di Halloween è ancora all'inizio... e quindi...



Oggi, per augurarvi una serata di terrore, io e Cristina de Il mondo di Cry (Passate da lei!!!!!!vi accompagniamo in questa nuova settimana in compagnia di una nuova puntata di 'Top&Flop', con cui ogni mese stiliamo una piccola classifica top e flop su libri, film o serie tv; questa volta, ovviamente, vi rendiamo partecipi dei nostri gusti per quanto riguarda Halloween!


TOP

LIBRO TOP 

Risultati immagini per hex la maledizione
Probabilmente potrei tirare su dal mazzo uno qualsiasi dei libri di King, perchè tutti, qualcuno più qualcuno meno, hanno la capacità di rapirci e portarci nella bocca dell'inferno, ma ho deciso di citare un libro meno famoso "Hex- La maledizione", che ho letto l'anno scorso proprio in questo periodo, e che direi che potrebbe adattardi perfettamente alla notte più spaventosa dell'anno!
FILM TOP 

Risultati immagini per nightmare before christmas
Il mio film preferito per la notte più terrificante dell'anno è "Nightmare before Christmas", e so benissimo che non fa paura per niente, ma non credo ci sia film, d'animazione o no, più adatto di questo per questa notte.
Lo amo da sempre, ed è uno dei miei preferiti!

SERIE TV TOP

Risultati immagini per haunting of hill house
Una new entry del periodo è sicuramente "Hauting of Hill House", ed è sicuramente una delle serie più indicate per passare una serata all'insegna della paura!
Decisamente creepy!

ANIME 

Risultati immagini per another anime cover

Non ho visto molti anime horror, ma uno che mi era, tutto sommato piaciuto è stato "Another", in cui la tensione cresce di puntata in puntata e non si riesce mai a capire da che parte arriverà il 'male'!

MANGA


Risultati immagini per spirale junji ito
Anche qui ho lo stesso problema degli anime, non ne ho mai letti moltissimi a tema, quindi non saprei esattamente cosa consigliare, però lessi "Spirale" di Junji Ito Uzumaki, che mi piacque moltissimo, e quindi mi sento assolutamente di consigliarvelo!


FLOP

LIBRO

Risultati immagini per la metamorfosi

In moltissime classifiche di libri più spaventosi di tutti i tempi ho trovato "La metamorfosi di Kafka" ed è uno dei più osannati del genere, ma io onestamente non sono rimasta colpita da questa lettura, ed anche se non è proprio un horror, vi dico a gran voce che a me non è proprio piaciuto.

FILM 
Risultati immagini per drag me to hell

Ah qui ne avrei da dire, soprattutto perchè negli ultimi anni hanno esagerato e hanno girato milioni di pellicole d'orrore, quindi direi che uno dei peggiori film che io abbia mai visto del genere sia "Drag me to Hell", che mi ha fatto più ridere che spaventare.

SERIE TV 

Risultati immagini per rosemary's baby series

Una serie, o meglio mini-serie horror che non mi è molto molto molto piaciuta è "Rosemary's Baby"... nonostante mi piacessero gli attori, diciamo che per il resto non mi ha convinta proprio...


ANIME e MANGA

Risultati immagini per vampire knight  Risultati immagini per vampire knight anime

In questo caso unisco la categoria e inserisco "Vampire Knight" ma ATTENZIONE: a me è piaciuto tanto leggere i manga e vedere l'anime, e Zero è uno dei miei personaggi preferiti in assoluto 'nei secoli dei secoli amen', però sicuramente non sono spaventosi a tal punto da essere considerati veramente horror, tutto qui!


ED ORA TOCCA A VOI TIRARE FUORI, LETTERALMENTE, GLI SCHELETRI NEL VOSTRO ARMADIO... IO E CRISTINA VI ASPETTIAMO!

martedì 30 ottobre 2018

REVIEW PARTY "L'estate di Eden" di Liz Flanagan {DeA}

Eccoci arrivati alla terza recensione della giornata, mi sono fatta perdonare dell'assenza dell'ultimo periodo?
Per augurarvi un buon pomeriggio, vi posto la recensione, in occasione del Review Party, del nuovo romanzo di DeA, in uscita oggi!



Titolo: L'estate di Eden
Titolo originale: Eden Summer
Autore: Liz Flanagan
Editore: DeA
Genere: Young Adult
Pagine: 354
Prezzo: 14,90€
Data di uscita: 30 ottobre 2018

Tutti dicono che Jess Mayfield è una ragazza strana. Le piace stare da sola, badare ai fatti suoi, e quando ha un momento libero corre senza sosta per i sentieri fuori dalla città. Corre, lasciando che gli alberi e il rumore della cascata soffochino i ricordi di un passato ingombrante. Corre, e non sa dove. Solo la sua amica Eden la capisce davvero. Glielo ha dimostrato ogni giorno, durante l'estate trascorsa insieme. Ma adesso che l'estate è finita e la sorella di Eden è morta, i ruoli si sono invertiti. Jess non può abbandonare la sua unica amica. Perché Eden è fragile come un uccellino con le ali spezzate, imprevedibile come un uragano. Finché Eden scompare. Svanisce nel nulla, senza lasciare traccia. E Jess rimane sola, mentre troppe domande le affollano la mente. Domande sull'ultima estate passata insieme, domande su dettagli che non tornano e su ricordi ormai annebbiati. E se Eden avesse cercato di dirle qualcosa? E se la polizia stesse sprecando tempo? Jess riprende a correre senza sosta per i sentieri fuori dalla città. Ma ora sa dove. Ha un obiettivo. E quell'obiettivo è trovare la sua migliore amica, prima che sia troppo tardi.



Jess ed Eden sono migliori amiche da sempre e nonostante le differenze evidenti sono inseparabili e condividono tutto: Jess ama celarsi dietro uno strato spesso di eyeliner e il cappuccio della solita felpona, mentre Eden non ama nascondersi, ed è apparentemente perfetta, ma insieme hanno vissuto di tutto, e sanno tutto l'una dell'altra.
La mattina in cui Eden scompare, Jess esce di casa normalmente, inconsapevole del fatto che la sua migliore amica la sera prima non è rientrata a casa, e, quando lo scopre rimane scolvolta, ed interdetta, soprattutto per non essere stata in grado di prevedere ciò che stava accadendo, e per non aver compreso da che parte sarebbe stata travolta dal terribile evento.
Jess sa che deve trovare la sua amica, poichè potrebbe esserle successo di tutto, e lei sa che deve assolutamente salvarla, anche senza l'aiuto delle autorità, perchè nessuno la conosce come lei; comincia quindi la ricerca effettuata da Jess, in un'esplorazione dei ricordi, nel tentativo di capire se negli ultimi giorni, e nell'ultima estate, ci sia la risposta alla scomparsa di Eden.
Più Jess scava nelle profondità dei ricordi, seguendo le tracce dell'amica, più, però, scopre segreti dell'amica che non si sarebbe mai aspettata, e inizia a pensare che, forse, non conosce Eden come pensava, e che la ragazza le ha celato molto più di quanto si sarebbe mai aspettata.
Sarà in grado Jess, con le sue sole forze, a ritrovare la sua migliore amica, in una corsa contro il tempo che potrebbe rivelarsi fatale?


Quando ho letto la trama del romanzo sono rimasta molto colpita ed incuriosità, e, devo dire che tutto sommato le mie aspettative sono state ben riposte, e che la lettura si è rivelata ancora più intrigante di quanto mi sarei mai potuta aspettare, soprattutto grazie alle magnifiche descrizioni regalatoci dall'autrice e sul desiderio di scoprire cosa si cela dietro la perfetta Eden.
Jess, l'amica dal'aspetto gotico di Eden, rimane scioccata quando scopre che la sua migliore amica si è volatilizzata nel nulla, e decide quindi di cercarla seguendo il suo istinto e ricostruendo gli ultimi giorni con l'amica per cercare indizi e tracce per ritrovarla, tutto questo nell'arco di una sola giornata.


L'aspetto temporale della storia è uno di quelli che più mi è piaciuto, poichè la storia si svolge in una sola giornata, si, ma viene intramezzata da numerosi flashback disseminati per tutto l'arco narrativo, utili e necessari per ricostruire, insieme a Jess, gli ultimi movimenti e pensieri di Eden, consentendoci così di investigare anche attraverso le pagine.
L'elemento 'tempo', per me, è stato decisamente intrigante, poichè più scorreva il tempo nella storia più io ero spinta a continuare a cercare risposte, sapendo che presto, a mezzanotte, tutto sarebbe stato chiaro, ed io sentivo il bisogno di avere risposte, dopo aver raccolto per tutta la storia indizi ed aver formulato ipotesi.



Jess è un personaggio che mi piace molto, mi piace la sua dedizione, la sua caparbietà che, nonostante, traballi in seguito ad alcune scoperte fatte sul conto dell'amica, non crolli mai e che, al contrario di quanto si possa pensare, la sproni sempre di più e la spinga nella ricerca di Eden.
Eden è un personaggio più complicato, e sicuramente ci sono molti aspetti della sua personalità capaci di farcela amare ed odiare allo stesso tempo, ma che la rendono, in ogni caso un personaggio terribilmente intrigante; per quanto riguarda Liam, il ragazzo di Eden, ho provato emozioni contrastanti nei suoi confronti, poichè lo conosciamo solo attraverso gli occhi di Jess, e quindi veniamo influenzati dal suo giudizio che cambia con estrema facilità nei confronti del ragazzo, rendendomi per la maggior parte della storia un po' confusa per quanto riguarda il mio pensiero su di lui.


"L'estate di Eden" è il racconto di un viaggio fisico, attraverso lo splendido West Yorkshire, ma soprattutto un viaggio emotivo, che coinvolge due ragazze alle prese con emozioni vere, talvolta crude e difficili da gestire, che l'autrice non addolcisce in nessuna maniera, ma che al contempo le danno la possibilità di farsi scoprire come tessitrice di parole ed emozioni, facendo luce sulla capacità che hanno le persone, giovani o vecchie che siano, di provare emozioni travolgenti con dignità e coraggio, anche quando esse non sono positive.
La crudezza delle emozioni che l'autrice ci regala, si fonde con la bellezza dell'amicizia e la poesia delle descrizioni creando un mix coinvolgente, e rendendo lo stile dell'autrice unico nel suo genere e molto scorrevole, oltre che piacevole oltre misura.


L'autrice, inoltre, ci regala un degno finale, dopo una corsa contro il tempo durata ventiquattro ore, soddisfandoci ampiamente, ma al contempo, lasciandoci pervasi da un alone di inquietudine che si inserisce rapidamente nel nostro cuore, lasciandoci vuoti a causa dell'incapacità di renderci utili per sistemare le cose, ma al contempo lasciandoci pieni di consapevolezze sull'importanza che possiamo avere nel mondo, anche solo per una persona.
Concludendo, il romanzo mi è piaciuto, le pagine sono scivolate sotto le mie dita e le parole sono sgorgate fuori dalla storia rapide, rendendo la lettura veloce, piacevole e godibile.
Lo consiglio? Si, a tutti coloro che hanno provato le emozioni che possono scaturire da un'amicizia profonda ed importante come quella di Jess ed Eden.


REVIEW PARTY "L'amica del cuore" di Sarah Pinborough {PIEMME}

Ed eccoci di nuovo qui amici dei libri, questa volta con una nuovissima uscita thriller di Piemme!



Titolo: L'amica del cuore
Titolo originale: Cross her heart
Autore: Sarah Pinborough
Editore: Piemme
Genere: Thriller
Pagine: 369
Prezzo: 18,90€
Data di uscita: 30 ottobre 2018

Ci sono promesse che puoi infrangere, e promesse che devi mantenere. A costo di pagare il prezzo più alto. Lisa e Marilyn sono colleghe, o meglio amiche che casualmente lavorano nello stesso ufficio: la cosa non ha mai interferito con la loro amicizia, e si considerano molto fortunate per questo. Eppure, ci sono cose che Lisa ignora della sua amica. D'altra parte, Lisa è sempre così presa dai suoi, di problemi, il maggiore dei quali è Ava, sua figlia. Ava ha sedici anni, e un segreto che non confesserebbe mai a sua madre. A parte questo, la sua vita scorre come quella di qualunque adolescente... non fosse per quel padre che non c'è mai stato, e per l'ansia perenne di sua madre. Sì, perché Lisa sembra avere sempre paura di qualcosa. È così diversa dalle altre madri, sempre a guardarsi le spalle come se temesse chissà cosa. Anche Marilyn glielo rimprovera spesso, di solito nelle sue tirate per convincerla a trovarsi un uomo. Ma ultimamente Lisa sembra avere raggiunto un nuovo livello di paura. Sono piccole cose, piccoli segnali, ma lei ne è certa: il passato sta tornando. Il passato che credeva di aver seppellito per costruirvi sopra una nuova vita. Lisa sa che questo significa soltanto una cosa: che la promessa di tanti anni prima vale ancora. E lei l'ha infranta. Perché una promessa è una promessa. Soprattutto se fatta alla tua amica del cuore.



Lisa è una donna single con una vita tranquilla ed una figlia adolescente, la sedicenne Ava, nuotatrice provetta e pronta a buttarsi nel mondo adulto alla ricerca della sua indipendenza, a dispetto delle apprensioni e delle oppressioni di sua madre; Lisa, infatti, tende a controllare sua figlia totalmente e a tenerla sotto una campana di vetro, senza alcun apparente motivo, e nemmeno Marilyn, migliore amica della donna, riesce a comprendere a pieno i comportamenti ossessivi dell'amica.
Nonostante siano molto amiche, oltre che colleghe, infatti le donne ignorano totalmente alcuni dettagli della vita dell'altra, non tutte le zone d'ombra sono visibili, ma questo per anni non sembra ledere alla loro amicizia.
La vita delle tre donne viene sconvolta quando Ava, ad una fiera locale, salva la vita di un ragazzo che stava per annegare e viene osannata dalla stampa, che pubblica la foto sua e della madre in bella vista: questo evento rischia di mandare in frantumi la loro vita, e distruggere la perfetta vita che Lisa si è costruita negli anni.
Le carte del castello di carta iniziano a crollare ed oscuri segreti iniziano ad emergere minacciando di inglobare Lisa e sua figlia, facendo innalzare verità sconvolgenti e mettendo in moto una serie di eventi che cambieranno per sempre le loro vite, e mentre tutto attorno a queste tre donne sembra crollare, loro sono costrette a confrontarsi con i segreti che fino ad ora hanno tenuto nascosti.
Il passato che Lisa ha seppellito rischia di inglobarla, e lei se ne rende presto conto a causa della comparsa di alcuni segnali che inizia a percepire e che riguardano un passato che sta tornando ad incasinarle la vita in maniera incontrollabile.
Sarà capace Lisa di sfuggire al suo passato, oppure verrà travolta ed investita da tutto ciò che ha tentato di nascondere per anni?

Piemme ha creato una collezione di thriller davvero degni di nota e, fortunatamente, ho avuto il piacere negli anni di leggerne ed apprezzarne diversi, e come molti altri questo romanzo non fa eccezione, poichè è stato capace di catturarmi.
Il libro comincia fornendo ai lettori un quadro piuttosto chiaro della vita semplice che stanno conducendo Lisa, sua figlia Ava e la sua migliore amica e collega Marilyn: Lisa e Marilyn lavorano insieme da anni, condividono l'ufficio e la vita e si vogliono molto bene, ed Ava è un'adolescente come tante che cerca semplicemente di avere un po' di indipendenza che, però, fatica ad ottenere a causa dell'apprensione costante di sua madre, ma ben presto il quadro dipinto per noi dall'autrice si rabbuia a causa dei tangibili segreti che serpeggiano tra le tre donne, ed è palpabile una tensione che si muove e che sta per investirle in pieno.


Tutte e tre le donne hanno l'anima piena zeppa di segreti, ed è piuttosto interessante riuscire a carpirli con l'aiuto degli indizi lasciataci dall'autrice, e nonostante alcuni siano coglibilissimi, altri ci prendono alla sprovvista, lasciandoci totalmente interdetti e storditi dallo shock.
L'autrice gioca con i lettori disseminando l'intera storia di segreti e piccoli indizi ma facendoli svelare a poco a poco, soprattutto grazie alla tecnica narrativa che ha deciso di utilizzare: i capitoli sono brevi, veloci e divisi in 'Prima', 'Adesso' e 'Dopo' ed alternando le prospettive, e dando voce ogni volta ad una delle tre donne.
Questo modo di suddividere e strutturare i capitoli ha fatto in modo che l'interesse del lettore venga sempre catturato e mantiene la storia avvincente, ed al contempo consente all'autrice di srotolare la matassa di intrighi, bugie, segreti ed indizi poco per volta, facendo gustare al lettore il piacere di scoprire da se alcune piccoli dettagli, prima di bombardarlo con rivelazioni scioccanti capaci di alimentare ancora di più la curiosità e la voglia di proseguire nella lettura.


Lo stile dell'autrice è unico e le sue parole fluiscono velocemente, scivolando nelle nostre menti con estrema facilità, quasi come bere un bel bicchiere di acqua fresca nella giornata più calda dell'anno; i personaggi sono disegnati egregiamente, e le loro personalità sono complesse ed indecifrabili, proprio come quelle di una persona 'reale'.
Il continuo giocare con i punti di vista, la timeline ed i colpi di scena mi hanno convinto e, per questo, non ho mai perso il desiderio di proseguire con la lettura, resa accattivante dal talento di un'autrice che scrive in maniera intelligente ed intrigante.
I segreti, le bugie e gli stratagemmi si intrecciano e danno vita ad un thriller capace di rapire totalmente il lettore, lasciandolo affascinato dalla suspense avvincente creata e dall'intensità dei sentimenti delle protagoniste.


Una morale nella storia della Pinborough c'è: non importa quanto si cerchi di nascondere qualcosa, quanto si cerchi di insabbiare un segreto o celare il passato, questi, alla fine, troveranno sempre il modo di uscire allo scoperto.
Lo consiglierei? Si, ovvio, sempre che non abbiate paura che anche qualche scheletro nascosto nel vostro armadio possa essere scoperto.