mercoledì 13 novembre 2019

REVIEW PARTY "Ogni ragazza perduta" di Megan Miranda {PIEMME}

Se prima vi ho portato nel mondo fantasy della Bardugo ora vi riporto alla "normalità" con un thriller davvero particolare... volete sapere perchè? Leggete qui!

L'immagine può contenere: testo

Titolo: Ogni ragazza perduta
Autore: Megan Miranda
Editore: Piemme
Pagine:380
Prezzo: 19,90€


Dieci anni possono cambiare una persona.
Sei sicura di essere ancora la stessa?

È passato un decennio da quando Nicolette Farrell ha lasciato la cittadina in cui è cresciuta per non tornarvi più, ma adesso il passato sembra chiamarla: forse perché è il momento di occuparsi di suo padre, ormai anziano e sprofondato nelle nebbie dell'età, da cui solo ogni tanto si risveglia. O forse perché il presente nasconde qualche insidia di troppo. Fatto sta che per Nicolette è il momento di rimettere piede a Cooley Ridge, anche se è un posto con cui non ha mai fatto davvero pace. Tutta colpa di Corinne. La sua migliore amica di allora. L'amica scomparsa. Il suo trauma mai elaborato.
Il ritorno a casa è un vero tuffo nel passato: Nic rivede dopo anni non solo il fratello Daniel, ma anche il suo ex Tyler, e quello che allora era il fidanzato di Corinne, Jackson. Erano solo dei ragazzi, all'epoca. Ed eccoli adesso, dieci anni dopo. Non sembrano cambiati: stesse dinamiche, stessi legami, stessi segreti sepolti nel passato. Ma quando un'altra ragazza, Annaleise, scompare in città, l'incubo di tanti anni prima ritorna. Perché la scomparsa di Annaleise ha più punti in comune con quella di Corinne di quanto chiunque riesca a immaginare...
Raccontato a ritroso, con un magistrale controllo di ritmo e plot, questo romanzo è stato una rivelazione in patria, e un grandissimo successo di pubblico, ancora oggi in classifica a distanza di più di due anni, e ha consacrato Megan Miranda come una delle stelle più brillanti del thriller psicologico americano.


Nic, dopo essere stata lontana da Cooley Ridge, la sua città natale, per dieci anni è costretta a tornarvi per sistemare con suo fratello Dan alcune questioni familiari riguardanti la casa dove è cresciuta e il padre, che è ormai anziano e che vive in un limbo di nebbia mentale.
Ritornare a casa, ritrovare vecchie conoscenze, è complicato poichè dieci anni prima, Corinne, la sua migliore amica scomparve senza lasciare alcuna traccia e, come è normale, Nic rimase molto turbata da questo evento ed il fatto che suo padre, notoriamente mentalmente instabile, dica di aver visto "quella ragazza" non migliora la situazione.
Dopo poco dal suo ritorno dolce-amaro a casa però accade un fatto che la catapulta nei ricordi: un'altra ragazza, Annaleise, che aveva giocato un ruolo fondamentale ai tempi, per Nic e i suoi amici, scompare misteriosamente ed i punti in comune con la scomparsa di Corinne sono molteplici.
Da questo momento in poi la storia funziona al contrario, ogni capitolo, infatti, comincia "il giorno prima" e piano piano ci viene spiegato e raccontato tutto quello che succede nelle settimane di buio che collegano gli spezzoni della storia di cui siamo a conoscenza, fino ad arrivare dove tutto è partito.


Questa particolare tecnica di narrazione non l'ho incontrata molto spesso e devo dire che mi ha affascinata e mi ha tenuto incollata alle pagine per cercare di srotolare, insieme a Nic, la matassa intricata che è la sua vita e le sparizioni di Corinne e Annaleise.
"Ogni ragazza perduta" è un thriller psicologico che spinge il lettore ad indagare nel passato di tutti i personaggi, di affondare le mani nelle torbide acque in cui sono stati annegati anni ed anni di segreti di Cooley Ridge.
Il romanzo è ricco di momenti di tensione, che gioca, soprattutto, con l'intuito del lettore scombussolandogli la linea temporale degli eventi e spargendo indizi che acquistano vero valore solo tornando indietro con la storia e solo andando a ritroso il lettore trova la giusta via per la risoluzione del caso.
Una cosa che sicuramente ha beneficiato della narrazione al contrario è la suspence, che si è alimentata molto delle incertezze e delle incomprensioni del lettore, incapace di mettere insieme tutti i puntini prima del tempo.


I personaggi sono ben strutturati e mi sono piaciuti, li ho percepiti come reali e hanno saputo intrigarmi: Nic, la nostra protagonista, ha il "caos" dentro e tutte le sue emozioni attuali si mischiano con i sentimenti e le paure della ragazzina che era quando la sua amica scomparve.
Dan, suo fratello, è andato avanti con la sua vita mettendo su famiglia, ma i suoi rapporti con Nic sono ancora molto incrinati e tesi dopo quello che accadde la fatale notte di dieci anni prima.
Corinne era una bellissima ragazza tormentata e manipolatrice, con molti segreti e difficile da capire davvero, oscura ed affascinante. Un demone con le ali di un angelo.


Ho trovato "Ogni ragazza perduta" un romanzo affascinante, avvincente, ben scritta e piena di suspense e tensione ed una volta arrivata alla fine mi sarebbe piaciuto cercare di leggerlo in senso contrario per capire se, anche seguendo la giusta linea temporale, sarebbe stato capace di colpirmi così e, onestamente, con me questo tipo di narrazione ha funzionato bene e mi ha tenuta incollata alle pagine.


BLOGTOUR "Il regno corrotto" di Leigh Bardugo - RECENSIONE "SEI DI CORVI"

Buongiorno amici dei libri, oggi per voi la mia tappa del Blogtour dedicato a Regno Corrotto, il secondo volume della saga fantasy della nostra amata Bardugo, creatrice dell'altrettanto amato Grishaverse... pronti?

L'immagine può contenere: testo

GrishaVerse – Il regno corrotto


Titolo: Il Regno Corrotto
Autore: Leigh Bardugo
Editore: Mondadori
Genere: Fantasy
Data di uscita: 29 Ottobre 2019

Kaz Brekker e la sua banda di disperati hanno appena portato a termine una missione dalla quale sembrava impossibile tornare sani e salvi. Ne avevano dubitato persino loro, a dirla proprio tutta. Ma rientrati a Ketterdam, non hanno il tempo di annoiarsi nemmeno un istante perché sono costretti a rimettere di nuovo tutto in discussione, e a giocarsi ogni cosa, vita compresa. Questa volta, però, traditi e indeboliti, dovranno prendere parte a una vera e propria guerra per le buie e tortuose strade della città contro un nemico potente, insidioso e dalle tante facce. A Ketterdam, infatti, si sono radunate vecchie e nuove conoscenze di Kaz e dei suoi, pronte a sfidare l’abilità di Manisporche e la lealtà dei compagni. Ma se i sei fuorilegge hanno una certezza è questa: dopo tutte le fughe rocambolesche, gli scampati pericoli, le sofferenze e le inevitabili batoste che hanno dovuto affrontare insieme, troveranno comunque il modo di rimanere in piedi. E forse di vincerla, in qualche modo, questa guerra, grazie alle rivoltelle di Jesper, al cervellone di Kaz, alla verve di Nina, all’abilità di Inej, al genio di Wylan e alla forza di Matthias. Una guerra che per loro significa una possibilità di vendetta e redenzione e che sarà decisiva per il destino del mondo Grisha.

Risultati immagini per six of crows fanart
"Sei di Corvi" è un fantasy che segue le vicende di una banda di criminali a Ketterdam, città immaginaria del Grishaverse, mondo creato da Leigh Bardugo.
I sei criminali che fanno parte della banda sono ad un passo dallo stravolgere le loro vite intraprendendo un'impresa quasi impossibile, che li renderebbe molto ricchi e che al contempo potrebbe cambiare le sorti dell'intero mondo; la "missione" è tanto spaventosa quanto entusiasmante e, per Kaz, Inej, Jesper, Nina, Matthias e Wylan è l'occasione per uscire dal buco nero che li tiene prigionieri e questo, con la spavalderia dell'adolescenza, li guida a lanciarcisi a capofitto.

Risultati immagini per six of crows fanart

La città, Ketterdam, è buia , lugubre e sinistra, la cui umidità penetra attraverso le crepe delle case, delle strade e delle persone, desiderose solo di possedere denaro e ricchezze, appestandole con quel suo odore caratteristico; il denaro e il desiderio di esso sono il vero motore della città, ciò che unisce tutti i cittadini e che si espande verticalmente, toccando le alte sfere piene di uomini d'affari e i bassifondi bazzicati da gang pronte a tutto per il predominio sul territorio.
In questi bassifondi terribili troviamo Kaz, brillante ed abile malvivente di professione, genio indiscusso e mente del gruppo dei Sei che si affida ai talenti di spia di Inej coraggiosa e fatale con i suoi pugnali, alle pistole dell'irrequieto Jesper, alla passione bruciante per gli esplosivi del giovane Wylan, ai poteri di Grisha della temeraria e seducente Nina e all'incandescente animo di Matthias, indurito dalla prigionia ma pieno di onore.
I nostri Sei, che sono sicuramente l'elemento migliore di tutta la storia, danno vita ad un fantasy pieno di azione e ritmo, capace di investire il lettore in maniera potente trascinandolo in quella che è a tutti gli effetti l'impresa impossibile di Kaz e dei suoi compari.

Risultati immagini per six of crows fanart
Lo stile della Bardugo è sconvolgente e trascinante, è unico ed è capace di rendere scorrevole anche la lettura di questo romanzo fantasy molto ricco di dettagli, spingendomi, talvolta, a rileggere alcuni passaggi emozionanti.
La scrittura è fluida e dinamica, le scene sono ricche di dettagli, di comicità, di emozioni travolgenti che lasciano senza fiato.
Ho trovato molto interessante il fatto di seguire più personaggi, tutti estremamente importanti ai fini della trama, ma capaci di svilupparsi in maniera autonoma e di portare avanti delle storyline individuali; le loro imperfezioni hanno reso la storia ancora più bella ed essi sono diventati come gli amici, intriganti e spericolati, che, talvolta, mi piacerebbe avere.
Quando si comincia a leggere la Bardugo ed il suo Grishaverse non ci si riesce più a fermare, come è capitato a me, che sono rimasta affascinata e molto colpita da un'autrice straordinaria e dai suoi personaggi sbruffoni ed affascinanti che mi hanno fatta innamorare.



martedì 12 novembre 2019

BLOGTOUR "L'impero delle tempeste" di Sarah J.Maas - RECENSIONE "LA CORONA DI MEZZANOTTE"

Buongiorno amici dei libri, buon martedì! Bentornati sul blog!
Oggi, qui per voi, c'è la mia tappa nel blogtour che vede protagonista una delle serie che hanno reso Sarah J.Maas così popolare e conosciuta in tutto il mondo...
In particolare con voi oggi parlerò del secondo volume della serie "Throne of Glass", ovvero "Corona di Mezzanotte", dopo avervi presentato il nuovo volume uscito, finalmente, in Italia!


Risultati immagini per l'impero delle tempeste

TITOLO: L'impero delle tempeste
AUTORE: Sarah J. Maas
SERIE: Throne of Glass #5
GENERE: Fantasy
EDITORE: Mondadori
PAGINE:688
PREZZO: Cartaceo € 17,00 - Ebook € 7,99
La lunga strada dall’omicidio al trono è appena cominciata per Aelin Galathynius, l’ultima discendente della sua casata, la principessa perduta di Terrasen che in molti conoscono come Celaena Sardothien. I regni di Erilea stanno andando in frantumi attorno a lei. Per salvare coloro che ama dalle forze dell’oscurità, dovrà allearsi con i suoi nemici. Mentre la guerra incombe all’orizzonte, l’unica speranza di salvezza risiede in una tenace ricerca che potrebbe mettere fine a quanto Aelin ha di più caro.

La corona di mezzanotte

Celaena è sopravvissuta ai lavori forzati nelle miniere di Endovier e ha vinto la gara all’ultimo sangue per diventare la paladina del re. Da mesi il suo compito è uccidere per conto della corona, ma lei non ha mai rispettato il giuramento di fedeltà al trono: ha concesso alle vittime la possibilità di fuggire e ne ha inscenato la morte. Presto però Celaena dovrà preoccuparsi di qualcosa di più pericoloso dell’ira del sovrano. Nei sotterranei del castello cova una minaccia oscura e devastante, forse legata agli antichi riti magici banditi dal regno…


credits: pinterest

"Corona di Mezzanotte" è il secondo volume della saga fantasy "Trono di Ghiaccio" e vede protagonista, come nel primo, Celaena, un'orfana addestrata come sicario, costretta alla prigionia nelle miniere di Endovier.
La sua vita cambia quando vince una gara mortale e diventa, dopo questa, la sicaria "ufficiale" del re di Adarian e, come tale, ha il compito di uccidere i nemici della corona.
Apparentemente Celaena miete vittime per conto del re ogni giorno, ma la verità è un'altra, la giovane, infatti, mossa da senso di giustizia, anzichè uccidere le sue vittime concede loro la libertà di scappare via ed inscena la loro morte, tradendo così gli ordini del re per cui prova del risentimento potente derivante dal fatto che, tempo prima, lui conquistò il regno in cui viveva e la spedì presso il campo di lavoro; nessuno conosce questo segreto, ne Chaol, capitano della guardie e suo fedele amico, ne Dorian, il principe innamorato ancora di lei.
Mentre Celaena continua nella sua finzione si trova a dover affrontare qualcosa di molto più grande di lei, ingestibili e misteriosi nemici, oltre che combattere costantemente contro quello che ha dentro e lottare con le unghie e con i denti per diventare degna erede del suo lignaggio in un mondo in balia di un re sanguinario, dove la magia è bandita e dove nessuno è al sicuro e tutti tramano qualcosa nel profondo.
Celaena sarà in grado di non lasciarsi sopraffare dagli eventi e sopravvivere nel suo mondo, terra di sangue e guerra?


credits: twitter

Abbiamo conosciuto Celaena già molto bene nel primo volume che, come questo, la vede come protagonista principale: la giovane che ci si presenta davanti è una donna coraggiosa e ribelle, che custodisce un segreto che le potrebbe costare la vita e che la vede al centro di un pericoloso gioco di intrighi.
Celaena è curiosa, caparbia e fedele, ma al contempo anche un po' egoista, visti i trascorti difficili che hanno caratterizzato la sua esistenza e che la spingono costantemente a combattere per la sua libertà, ed è per questo che finge di stare dalla parte del re, al fine di guadagnare la vita che sogna da sempre e che le è stata rubata quando era piccola.
In questi primi due volumi abbiamo approfondito molto la sua conoscenza e abbiamo potuto seguire il suo cambiamento che l'ha portata, da "bambina", ad essere una donna letale.
Celaena è però solo il simbolo di tutto quello che esiste fuori dal palazzo: il desiderio di libertà delle masse e la magia crepitante che spinge per tornare a bruciare tra la gente.

Risultati immagini per celaena fanart
credits: PaigeeWorld

Insieme a Celaena abbiamo due co-protagonisti: Chaol, affascinante amico e capo delle guardie del re, che si è avvicinato sempre di più all'assassina che è in grado di fargli provare sentimenti che lo confondono e lo fanno battagliare con se stesso, soprattutto nei momenti in cui la fiducia che prova nei confronti della giovane rischia di venire meno. 
I sentimenti che lo legano a Celaena però oltre a confonderlo mettono a rischio la sua posizione all'interno del regno, oltre che la sua stessa vita, poichè la vicinanza con la ragazza gli fa aprire gli occhi su quello che realmente si cela nella mente del suo re.
Dorian è l'altro co-protagonista, che ha trovato più spazio in questo capitolo e questo ha fatto si che potesse farsi conoscere meglio e farsi apprezzare sicuramente di più, è il principe del regno, contrario alla politica espansionistica del padre, che prova ancora sentimenti molto profondi nei confronti della nostra assassina, nonostante a lui sia piuttosto chiaro che lei non li ricambierà mai a pieno e nonostate il tremendo sospetto che lei lo abbia solo usato. 
Questo secondo volume è molto scorrevole e vivo, ha un animo più dark, più oscuro, ricco di magia, mistero, morte e amore con molti colpi di scena che culminano in un finale mozzafiato che apre le porte ad un'avventura ancora più grande.





martedì 5 novembre 2019

REVIEW PARTY "L'amore pericoloso" di J.L. Butler {PIEMME}

Buongiorno amici dei libri, buon martedì!
Oggi, per voi, c'è la recensione di un thriller pazzesco edito, in Italia, da Piemme... pronti?



Titolo: L'amore pericoloso
Autore: J.L. Butler
Editore: Piemme
Genere: Thriller
Pagine: 416
Prezzo: 19,99€
Data di uscita: 15 Ottobre 2019


Francine Day sa cosa vuole dalla vita. È un'avvocatessa specializzata in divorzi, e ormai fa parte di diritto dell'élite legale londinese, fatta principalmente di maschi che hanno studiato a Oxford. Lei, invece, viene da una famiglia modesta e ha lottato sul serio per arrivare fin lì. Per questo lei stessa non riesce a crederci quando un nuovo cliente dai magnetici occhi verdi, al primo incontro, riesce a distruggere tutte le sue barriere, e a far crollare come castelli di sabbia i suoi ferrei principi. Tra Martin Joy e Francine Day scoppia una passione travolgente il giorno stesso in cui lui, ricchissimo finanziere, si rivolge a lei per divorziare da sua moglie Donna. Ma le cose sono più complicate di quel che sembrano. Mentre la loro torrida storia prosegue, Francine si accorge che qualcosa le sfugge nei rapporti tra Martin e sua moglie. E quando Donna misteriosamente scompare, e Francine, che proprio quella sera l'aveva seguita, si risveglia ferita a una gamba, senza memoria di cosa sia successo, è chiaro che Martin Joy nasconde qualcosa. E Francine dovrà trovare il coraggio di scoprire che cosa, mettendo da parte tutto il resto, anche il suo cuore. Un'altalena di colpi di scena, imprevedibile e avvincente, venduto in quindici Paesi e opzionato da Sony per il cinema, L'amore pericoloso è il romanzo con cui tutte vorremmo andare a letto. Salvo poi non riuscire a dormire.






Francine Day è un'avvocato divorzista che ha lottato molto duramente per riuscire a farsi strada nei tribunali di Londra, città dove vive.
Francine è all'apice del suo successo ed ottiene sempre più riconoscimenti per il suo lavoro e sembra andare tutto per il meglio fino a quando non conosce Martin Joy, un cliente, di cui ben presto si innamora e con cui intraprende una relazione segreta.
Fran brucia di passione per Martin e la loro relazione diventa ossessione, fino al punto da seguire perfino Donna, la ex moglie di Martin.
La situazione precipita sempre di più fino a quando Donna scompare e Martin, per la polizia, è il primo sospettato poichè, apparentemente, è l'ultimo ad averla vista a cena, se non fosse che anche Francine l'avrebbe vista per ultima, dopo averla seguita.
La mattina seguente alla scomparsa però Fran ha dei fortissimi postumi e non ricorda nulla della sera prima... che sia stata la sua ossessione per Martin ad agire per lei e ad uccidere Donna?


Ossessione, possesso, morte e tradimento... cosa volere di più da un buon thriller?
La protagonista principale del romanzo è Francine Day, una giovane avvocatessa affascinante ed intelligente capace di trarre il massimo dalla sua professione, per cui adopera in maniera non convenzionale.
Nonostante la folgorante carriera, Fran ha una vita sociale un po' povera, con pochi rapporti personali e questo ci apre gli occhi sulla sua relazione con Martin, che diventa in un batter d'occhio una storia di ossessione pura per quest'uomo bello, ricco e che è evidentemente interessato ad avere con la donna una relazione e questo provoca in lei un bisogno spasmodico di possederlo ed è per questo che Fran commette diversi errori di giudizio raccapriccianti, mettendo a rischio, non solo il suo lavoro, ma la sua intera vita.



Un elemento fondamentale nel capire la protagonista è sicuramente il fatto che lei sia affetta da bipolarismo, problematica che viene affrontata da Butler con attenzione e sensibilità e che alimenta il mistero attorno alla scomparsa di Donna, facendoci alzare le antenne dopo ogni pagina, poichè Fran diventa, abusando sempre di più di alcol che incide sulle prestazioni degli psicofarmaci, una narratrice poco affidabile e che ci crea non pochi problemi nella risoluzione del caso, essendo l'avvocatessa l'unica voce narrante di cui, però, non ci possiamo fidare.
Interessante anche lo sguardo che ci viene concesso sui personaggi secondari, poichè senza di essi la storia non avrebbe lo stesso spessore ed in particolar modo su Martin, che si mostra, per tutto il romanzo un personaggio ambiguo, che evidentemente cela molto di più di quello che mostra agli occhi di Fran, con cui instaura una relazione amorosa ossessiva-possessiva sessualmente carica e lussuriosa, capace di sconvolgere totalmente Fran e facendole perdere ogni tipo di inibizione.
J.L.Butler delinea perfettamente l'ambiente in cui collocare Fran e la sua storia, regalandoci pagine ricche di suspence, piene di colpi di scena sconcertanti che culminano in un finale capace di rispondere a tutte le domande che il lettore si è posto durante la lettura e dandogli un degno suggestivoe e sorprendente finale, che chiudono una trama intensa, ben intrecciata e ritmata.
Un thriller che non delude, promosso a pieni voti!


mercoledì 30 ottobre 2019

REVIEW PARTY "Oxen - Gli uomini oscuri" di Jens Henrik Jensen {SALANI}

Buongiorno amici dei libri, buon Mercoledì!
Se ieri vi ho portato sul blog la recensione di una novella che è un mix tra un giallo a tinte romantiche, oggi non c'è spazio per il romanticismo nella recensione di...

Oxen. Gli uomini oscuri di Jens Henrik Jensen | Recensione



Titolo: Oxen - Gli uomini oscuri
Autore: Jens Henrik Jensen
Genere: Thriller
Editore: Salani
Prezzo: € 19,90
Pagine
: 560Jutland, Danimarca. Splendidi boschi, silenzio. Ma non c’è pace per Niels Oxen, eroe nazionale, un cocktail vivente di medaglie al valore e disturbi da stress post-traumatico, di coraggio e incubi. Ha assunto una falsa identità e non vuole farsi trovare da nessuno, nemmeno da  , la sua unica amica. Se ‘amica’ si può definire la giovane e attraente donna senza una gamba con cui lui ha rischiato la pelle un anno fa, quando è stato incastrato e quasi ucciso dalla Danehof, un’organizzazione criminale che coinvolge i vertici del potere danesi.
Solo i segreti che custodisce lo hanno tenuto in vita, ma quegli stessi segreti ora rischiano di farlo ammazzare perché, quando il direttore di un museo  –  e grande esperto della storia della Danehof – viene trovato morto in un castello, troppi elementi fanno pensare che i colpevoli occupino le sfere più alte del potere a cui Oxen ha già pestato i piedi in passato. L’eroe diventa il bersaglio di una spietata caccia all’uomo: c’è chi vuole aiutarlo, c’è chi vuole ucciderlo. Ma chi sono gli amici e chi i traditori? Per sopravvivere Niels Oxen dovrà combattere contro uomini oscuri che hanno mille volti e mille risorse.



Niels Oxen è un eroe veterano con un disturbo post-traumatico e che, dopo aver rischiato la vita per essersi scontrato con un'organizzazione criminale danese, è deciso a non farsi trovare da nessuno nascondendosi tra i boschi a Jutland e vivendo nel più completo anonimato come pescatore.
L'unico brusio che lo circonda è quello dei suoi pensieri e dei suoi ricordi, legati anche a Margrethe, donna con una sola gamba che lo ha aiutato durante il suo precedente scontro con la Danehof, l'organizzazione criminale che ha ripreso a dargli la caccia dopo la morte per omicidio di un uomo molto vicino ai vertici di questa.
Oxen comprende che la Danehof sta tornando e che la caccia all'uomo in cui lui è la preda è cominciata e niente potrà salvarlo, se non se stesso, perchè per l'eroe nazionale è sempre più chiaro che non ci sia nessuno pronto a combattere con lui e che dovrà cavarsela solo ed esclusivamente con le sue forze.
Riuscirà Oxen a salvare se stesso e a non cadere nei tranelli della Danehof?


Niels Oxen è un veterano, un eroe nazionale tormentato dalla paura, dagli incubi e da un disturbo post-traumatico che cerca di vivere la sua nuova vita in anonimato ma essere di nuovo coinvolto negli affari sporchi della Danehof fa riemergere in lui l'istinto del militare che è stato e che gli ha fatto ricevere numerosi riconoscimenti: istinto, coraggio e un pizzico di spericolatezza lo hanno reso un personaggio forte ed intrigante, capace di farsi apprezzare dal lettore, nonostante le sue mille sfumature che lo rendono, ai nostri occhi, un po' eroe e un po' anti-eroe, ma incredibilmente umano.
A me, personalmente, Oxen, come personaggio, mi piace molto, viste appunto le molteplici facce che lo caratterizzano, rendendolo un personaggio tutto da esplorare e da conoscere, spingendomi a sperare di poter leggere presto altre sue avventure.


Questa mia speranza è alimentata anche dal finale al cardiopalma regalatoci dall'autore, dopo il successo del primo romanzo, ha creato una storia incalzante con un protagonista complesso e spezzato e con un ritmo veloce e frenetico divisa in capitoli corti e scorrevoli che rendono la lettura piacevole e coinvolgente, nonostante le cinquecento e più pagine.
Un thriller complesso e forte, capace di farci emozionare e, talvolta, avere un po' di paura che mette in evidenza come il mondo possa essere crudele, come gli uomini sappiano fare male l'uno all'altro rovinando intere esistenze.


martedì 29 ottobre 2019

REVIEW PARTY "Un tè alla ciliegia" di Jane Rose Caruso - {Literary Romance}

Buona sera amici dei libri, bentornati sul blog!
Questa sera, per voi, la recensione dell'ultima novella di Jane Rose Caruso, che ha come protagonista la sua dolcissima Miss Garnette Catharine Book e sua nipote Prudence... Pronti?



L’estate sta arrivando e porta con sé due eclatanti notizie: la prima riguarda Miss Book, la seconda i giovani Mary e Albert. Entrambi gli eventi però, sono osteggiati da una serie di sventure: maiali che si ammalano improvvisamente, bottoni che svaniscono nel nulla, un mulino che smette di colpo di produrre farina e una lettera che spezza il cuore della bella Prudence.
Beltory ha ancora bisogno dell’ingegno e delle magiche ricette di Miss Book!



Miss Garnette Catharine Book è tornata ed è pronta a risolvere nuovi casi tra una ricetta e l'altra!
Come nei quattro precedenti capitoli ritroviamo la nostra arzilla zitella e sua nipote Prudence alle prese con nuovi misteri da risolvere nella loro Beltory, una contea da fiaba dove tra biscotti e segreti si muovono diversi personaggi che vale la pena conoscere, che torna a riempirsi di fiori e profumi con l'innalzarsi delle temperature, che scongelano i cuori di tutti i personaggi che vivono nei cottage elisabettiani sparsi per tutta la contea, sia quelli che vivono nella parte più 'ruvida' della cittadina a ridosso del mare e quelli che vivono nella parte più sofisticata, sotto la collina.
Nelle, circa, settanta pagine che compongono la novella conosciamo ancora meglio la nostra protagonista, Miss Book, che, come nei precedenti capitoli, si dimostra sempre attenta agli altri, dolce e arzilla, sempre pronta ad aiutare i suoi concittadini, ed in particolare sempre disponibile a sbrogliare i problemi della sua amata nipote Prudence, con cui vive, mentre cerca di districare piccoli misteri, come ad esempio capire perchè i maiali si stanno ammalando e come mai spariscono bottoni, che capitano nella sua cittadina con le sue capacità investigative che l'hanno resa, agli occhi di noi lettori, simpatica.
Miss Prudence è la co-protagonista, che dopo essere stata diseredata dalla famiglia trova protezione e ricovero dalla zia e a Beltory si diletta a scrivere versi e poesie e che, in questo capitolo, è afflitta da un mal d'amore che prova nei confronti di Mr. Turner.


Ritornare a Beltory, per noi lettori, è come tornare a casa, poichè l'atmosfera è calda e la nostra arzilla vecchietta ci coccola con le golose (e divertenti) ricette che troviamo in ogni capitolo, che spesso prevedono l'utilizzo di particolarissimi ingredienti, come la "felicità" o la "verità", facendoci capire come anche cucinare sia un'arte che necessita di tutta la nsotra passione ed il nostro amore.
Durante la lettura è possibile sognare ad occhi aperti di essere a Beltory, sentire i profumi della cucina di Miss Book, ci si sente protagonisti nella risoluzione dei piccoli casi che ci si presentano davanti e ci si sente coccolati dalla dolcezza della nostra vecchietta formosa e dai capelli bianchi, da cui vorremmo farci abbracciare ogni volta che ci sentiamo tristi, perchè lei ha sempre i trucchi giusti per sistemare i nostri guai e i nostri cuori, ed è per questo che dobbiamo fare i complimenti a Rosa, la nostra Jane Rose Caruso, perchè è stata capace di creare una protagonista impossibile da non amare, di donarci ad ogni sua avventura un posto sicuro in cui tornare, regalandoci delle ricette mica male e donando un posto di riguardo ad una protagonista difficile da trovare in altri romanzi, capace di farci ancora vedere il bene e di farci sperare.

sabato 26 ottobre 2019

BLOGTOUR "Macchine mortali - Pianura oscura" di Philip Reeve - "CINQUE LIBRI SCI-FI COMPATIBILI CON MACCHINE MORTALI"

Buon pomeriggio amici dei libri!
Ben tornati qui sul blog; oggi, per voi, c'è la mia tappa del blogtour, dedicata ai libri di fantascienza che sono compatibili con la saga di "Macchine Mortali", a cui è appunto dedicato questo evento!

Copia di REVIEW PARTY

978880471213HIG


Titolo: Macchine Mortali – Pianura oscura
Autore: Philip Reeve
Genere: Sci-Fi
Data di uscita: 17 Ottobre 2019

Sono passati sei mesi dalle vicende raccontate in Congegni infernali e Londra è ormai il fantasma della città che era un tempo. Wren sta iniziando a godersi la sua nuova vita da aviatrice, e non può nemmeno lontanamente immaginare che il padre Tom, che soffre ancora terribilmente per la mancanza di Hester, la stia tenendo all’oscuro di un’informazione molto importante che lo riguarda. Quando entrambi, per portare a termine una missione, fanno ritorno a Londra, scoprono che in quel che rimane della città predatrice si nasconde un segreto che potrebbe finalmente porre termine alla guerra. Ma cercare di portarlo alla luce, nel poco tempo che hanno a disposizione, potrebbe mettere a rischio le loro vite. Nel frattempo, molto lontano da lì, a loro insaputa, Hester è costretta a fronteggiare un nemico potente che, se non verrà fermato per tempo, potrebbe usare l’arma di cui è in possesso per distruggere l’umanità intera…


CINQUE LIBRI SCI-FI COMPATIBILI CON MACCHINE MORTALI

Con la saga di "Macchine Mortali" mi sono avvicinata di più al genere Sci-fi ed ho iniziato ad apprezzarlo e a godermelo di più, poichè fino a poco tempo fa gli preferivo il fantasy, ma mi sono ricreduta, grazie alle molteplici uscite del genere che mi hanno fatto conoscere un mondo che non mi era chiaro, quello legato alla fantascienza, ed è con voi, oggi, che voglio tirar fuori dal cilindro qualche titolo intrigante...

"BAY CITY" - ALTERED CARBON

Risultati immagini per bay city altered carbon

Complice l'uscita della serie tv targata Netflix ho scoperto la serie sci-fi cyberpunk di Altered Carbon, ambientata in un mondo cyberpunk con forti caratteri distonici, dove le identità umane possono essere incapsulate in custodie e passare in un corpo all'altro, vivendo potenzialmente per sempre... dando vita ad un romanzo di fantascienza a tinte nere, conosciuto anche come 'future-noir'.


"NEUROMANTE"

Risultati immagini per neuromante

Intelligenza artificiale, macchine, cyber tecnologie...
Neuromante è il portabandiera del genere "cyberpunk" che ha Case come protagonista, un tempo il miglior "cowboy" del cyberspazio, a cui, dopo aver truffato alcuni dei pericolosi mandanti per cui lavorava, è stato danneggiato il sistema nervoso e, per questo, non può più viaggiare nel cyberspazio, fino a quando non gli viene data una nuova possibilità...


"IL MONDO NUOVO"

Risultati immagini per il mondo nuovo huxley

Il romanzo è ambientato in un ipotetico futuro nel quale vige un sistema totalitario, dove gli uomini possono vivere qualsiasi piacere, assumendo una sostanza capace di suscitare sensazioni di euforia e ha un effetto anti depressivo, rischiando così di perdere la propria identità attraverso tecniche di indottrinamento e condizionamento mentale...


"BORNE"

Risultati immagini per borne libro

Rachel, cacciarifiuti in una città in rovina infestata da biotecnologie fuori controllo e percorsa da bande di razziatori, trova una creatura misteriosa e decide di prenderla con se.
Mentre 'Borne' cresce, la lotta per il dominio della città si intensifica,ed appare sempre più chiaro che la creatura sia più importante di quanto si possa pensare...


"HYPERION"

Risultati immagini per hyperion

Grazie alla tecnologia, nel 2700, gli umani possono spostarsi per l'intera galassia in maniera istantanea, ma dopo un terribile esperimento la Terra è stata distrutta e una nuova federazione che unisce tutti i mondiali abitati prende vita...

NE CONOSCETE ALTRI CHE SECONDO VOI VARREBBE LA PENA DI LEGGERE?